Esercizio della settimana

Esercizio della settimana 3 del 01/01/2018 – Progetto Anfibi

DIFFICOLTA’

 

 

CONOSCENZE GIS MINIME
Per poter realizzare l’esercizio bisogna saper utilizzare gli strumenti di geoprocessing e il Join

FILE DA UTILIZZARE
Anfibi SIC (.csv) – Nelle 3 colonne sono indicate la presenza (1) e l’assenza (0) delle 3 specie per ciascun SIC.
Aree Protette Abruzzo
Fiumi Abruzzo
SIC Abruzzo
Confini Comuni Abruzzo

Nota: il file Anfibi ha informazioni inventate. Gli shape Aree Protette Abruzzo, Fiumi Abruzzo, SIC Abruzzo e Confini Comuni Abruzzo non sono file ufficiali, pertanto se ne sconsiglia l’utilizzo per fini diversi.

TESTO ESERCIZIO

La Regione Abruzzo vuole finanziare progetti sugli Anfibi.
Potranno accedere al finanziamento quei Comuni che hanno territori con le seguenti caratteristiche:
1. Devono essere Siti di Importanza Comunitaria con all’interno almeno due specie di anfibi tra salamandra, ululone e tritone italiano.
2. Devono essere aree protette.
3. Devono essere adiacenti ai fiumi (distanza = 1000 m).

  1. Calcolare la superficie regionale complessiva (che risponde contestualmente ai tre requisiti) interessata dai progetti.
  2. Individuare i comuni interessati dai progetti.
  3. Calcolare la percentuale di territorio comunale, per ciascun comune, interessato dai progetti.

AUTOVALUTAZIONE GIS
Esercizio realizzato con facilità: non è necessario seguire il nostro corso “Introduzione al QGIS”.
Esercizio realizzato ma con difficoltà: è consigliato seguire il corso “Analisi avanzate con QGIS”.
Esercizio non realizzato: è consigliato seguire il corso “Introduzione al QGIS”.

AUTOVALUTAZIONE R
Esercizio realizzato con facilità: non è necessario seguire il nostro corso “Introduzione al software R”.
Esercizio realizzato ma con difficoltà: è consigliato seguire il corso “Introduzione al software R” al fine di migliorare le proprie conoscenze che risultano comunque già buone.
Esercizio non realizzato: è consigliato seguire il corso “Introduzione al software R”.

SOLUZIONE QGIS
Nella prima parte del video c’è la “Soluzione breve”, utile per chi ha eseguito l’esercizio con facilità e vuole semplicemente verificare i passaggi e il risultato finale.
Nella seconda parte invece vengono mostrati tutti i passaggi utili a terminare correttamente l’esercizio.

CHIARIMENTI
Per avere chiarimenti lasciare un commento in basso.

What others say about this post? (1 Comments)

Rispondi a luca bellani Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×